UN CERVO NEL MASSACHUSETTS

omaggio a un maestro – Elio Pagliarani (1927-2012), dalla ballata di Rudi

 

In luglio

               l’omino ha dei compiti fa

                                                             previsioni sulle

crisi cosmiche e guarda sorridendo Su alcuni tavoli

cilindri di legno grandi e piccoli coperti da un sottile strato di nero-fumo

segnati da una lunga penna d’oca

                                                             Nel Massachusetts

                                                                                                un cervo in luglio

li indica successivamente con dei nomi, sfiorando la parete, il pennino dell’inclinografo

si stacca dal cilindro, ha una sorella maggiore dice che siamo

i burattini del sole

                                  Un vecchio nel Massachusetts

che aveva assistito alla scena dalla finestra di una casa vicina ha detto

                                                                                                                                Pranzo

a Bertinoro con l’albana in macchina a momenti soffocava

la Pupa a momenti soffocava quando Rudi frenò per quel gatto fortuna che Rudi

ha i riflessi pronti le ha tenuta ferma la testa con un braccio

le ha impedito di sbattere la testa sullo sterzo, sì che ridere lui stava venendo

lei ha mandato giù tutto di traverso

                                                                 In luglio nel Massachusetts

un vecchio ha detto che un cervo

                                                             Giorgio adesso anche lui

vuole i giochi sopra i cento

                                                 Macchie solari

nel Massachusetts? Un cervo è salito

sul tetto di una casa di tre piani

aveva proprio gli occhi da animale

guardando per mezz’ora una voragine

                                                                     che stava sotto

                                                                                                  sudare fa bene ci purga dagli umori

ci sentiamo più liberi a qualcuno

gli piglia un raffreddore che ballo cretino lo spirù il cervo

si è buttato giù con noncuranza.

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...