BALLATA SERIALE #15

ovvero

RIFLESSIONE PRATICA

SULLE NOSTRE CONDIZIONI DI ESISTENZA

IN QUANTO ESSERI CHE CONOSCONO

il vicequestore palizzi ultimamente si sente un po’ spaesato – e è giusto che sia così – il vicequestore si impossessa di frammentarie informazioni – dalla fase trial alla fase beta – il vicequestore al risveglio è sexy ma naturale

 

punto di partenza

il corpo e la sua fisiologia

la testa resta più o meno ferma

ogni tanto oscilla ma

solo le mani si muovono

quando vogliono sottolineare qualcosa

le luci sono accese

ma fa molto caldo

con i colonizzatori trasformati

in assistenti tecnici

con i colonizzatori trasformati

in assassini tecnici

ha preso una gran valigia

ha nascosto il corpo al suo interno

ha abbandonato tutto a qualche isolato di distanza

stringe i pugni debolmente

abbassa la testa si gratta

il naso scrolla un attimo

le spalle poi si rimette

composto tre passi laterali

verso destra cioè abbiamo dimenticato

cosa significa avere un cervello

cioè io sclero arrivata a fine giornata

intermezzo

di chi è il mio corpo

lo scuotimento viene uh uh

seguono parole ridenti ah ah

ma il censore è addormentato

soltanto per metà

una presa per il culo

non si farà mai niente

non si farà mai niente

                   da qualsiasi angolazione

                                                                       lo si prende

il presente è senza uscita

è la legge del mercato

più in alto vuoi andare

più devi passare sui cadaveri

e è giusto che sia così

il vicequestore dopotutto aveva compreso

non è l’economia a essere in crisi

il mio avatar è davvero così brutto

ma noooo i capelli blu sono fantastici

è l’economia a essere la crisi

prendeva la rincorsa saltava

il letto si lanciava dal balcone

terzo piano come quando ti tuffi

a mare di testa la testa

si sfracellava e esplodeva

tipo quella di kennedy

e è giusto che sia così

piccoli passi 5 passi avanti

un mezzo giro e 5 passi indietro

e si ricomincia daccapo

unite una all’altra da un nodo

scorsoio alla gola

una si dava la spinta

coi piedi per restare all’insù

così l’altra poteva mettere i piedi

a terra e rifiatare

comunque sia

faccio un giro quelle cose lì

stacco la batteria del telefono

entro a casa di

rettifica

tu pensa solo a rilassarti

signora ascolti tutti sappiamo

cosa sta succedendo

e ricorda

una mezza asfissia aumenta il godimento

[15. continua]

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...