BALLATA SERIALE #7

il vicequestore palizzi resta su una nuvola – decenni di concetti per arrivare a questo, alla pura tautologia – solo per un periodo limitato – il vicequestore visita il reparto di dipendenza digitale – nonostante gli impegni internazionali mirati alla riduzione degli – il vicequestore si gratta in continuazione ma non ha pulci

 

a ogni letto era attaccato

il nome dell’occupante

io sono quello che sono

contribuisci inserendo nuove

descrizioni voglio saltare

direttamente alla fine

io sono così

5 giorni di pratica bastavano

a mettere in moto nei neofiti

non è ancora stata tracciata

io sono quello che sono

una chiara linea di confine quando

nella vita nasci chiuso resti chiuso

io sono così

portare qualcosa di se stessi

all’estremo esattamente gli stessi

circuiti neurali saranno tutti

abbronzati non è una cosa normale

un sacco di carattere

un sacco di personalità

il vicequestore c’aveva la faccia

di uno che c’ha i soldi cioè

è un vecchio e basta e tutte le radio

trasmettevano continuamente musica house

distrazione numero 4287

hai meno di 30 anni

resta in contatto con tutti

i suoi occhi erano irrequieti

mi rendo conto che lo choc è forte

saltavano da una parte all’altra

se si lavora su più finestre non

vedevo neanche la tastiera vedevo

5 tasti con la a e altri 7 con l

h h h h h h h

palizzi prendeva appunti come

erano vestiti uniforme blu

fosforescente in poliestere scarponi

con led luminoso occhialoni da sole

catarifrangenti testimoniavano

la propria fede con catene d’oro

distrazione numero 347

ingrandisci il tuo pene

3 centimetri in 2 settimane

e adesso facciamo una passeggiata

pensava il vicequestore non riuscendo

a trovare l’uscita la nuvola evanescente

fluttuava bianca in

interruzione

come muoverti senza sosta

attraverso i buchi la terra

per l’avventura più travolgente

è in pericolo ci hanno messo come

una miccia sopra una bomba

un sacco di carattere

un sacco di personalità

3 giurati sorridenti sotto una tenda

giudicavano la normalità uno non

contento aveva appena cambiato

io sono quello che sono

il suo nome in coda di lupo

io sono così

palizzi si grattava il cranio calvo

voleva annotarsi qualcosa una ragazza

senza motivo gli sorrideva stiamo tutti

costruendo con gli stessi materiali diceva

 

[7. continua]

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...