MALATESTA RMX

iniziano i remix, delle composizioni che hanno lo scopo di presentare le parole di filosofi/artisti ‘dimenticati’ non solo dalla cultura mediatica, ma anche dalla cultura delle élite intellettuali/accademiche – si fa già fatica a trovare questi libri, figuratevi parlarne – un grande filosofo e attivista italiano, un vero anarchico: errico malatesta – una nuova cultura è già davanti a noi

il racconto di oggi | è dedicato a un grande uomo e filosofo italiano | le accademie le università non si sa perché non ne parlano | perché il mondo non può cambiare | allora io direi che il vostro dio è un assassino | la libertà che noi vogliamo non è il diritto astratto di fare il proprio volere ma il potere di farlo | quindi suppone in ciascuno i mezzi di poter vivere e agire senza sottoporsi alla volontà altrui |

invece di accettare | come punto di partenza | l’attuale posizione economica | bisogna incominciare | col trasformarla radicalmente | abolendo la proprietà individuale | a che serve l’esser comandati | bisogna che gli uomini cessino | di essere pecore e si abituino | a pensare e a sentire fieramente | la loro dignità e la loro forza | ma bisogna mangiare | vivere e poi filosofare |

carlo marx voleva sottoporre tutta | l’internazionale alla sua autorità dittatoria |indirizzarla non alla distruzione | ma alla conquista del potere politico | perché abdicare nelle mani di alcuni individui | la propria libertà | la propria iniziativa | non bisogna ignorare la realtà | ma se essa è cattiva | bisogna combatterla |

guardiamo piuttosto ai fatti | se si continua col sistema attuale si arriverà a questi risultati | la proprietà si concentra sempre più in mano a pochi | pochi grossi signori padroni del mondo | pochi lavoranti addetti al servizio delle macchine | domestici e (s)birri per servire e difendere i padroni | la massa o morirà di fame o vivrà di elemosina | la piccola proprietà sparisce gli operai senza lavoro aumentano | il terrore come la guerra | porta ai primi posti gli elementi peggiori che sono nella popolazione |

quando gridava viva la francia lo faceva senza riflettere | suggestionato dai giornali dai discorsi e dalle musiche militari | all’ombra del potere e spesso a sua insaputa si sviluppa la ricchezza privata | i proprietari finiscono col costituire un potere a sé | che per superiorità di mezzi e la grande massa d’interessi che abbraccia | sottomette sempre più o meno apertamente il potere politico | del governo ne fa il proprio gendarme |

il mercante di menzogne | prete o professore che sia | io protesto contro la qualifica di dogmatico | fermo e deciso in quello che voglio | sono sempre dubbioso in quello che so | se uno ha un’idea la può comunicare a un milione di persone senza perderci nulla | l’idea più si propaga più acquista forza e efficienza | per educare il popolo alla libertà e alla gestione dei suoi interessi | bisogna lasciarlo fare da sé |


Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...